Musicultura

Maldestro - Sopra al tetto del comune

  • Andato in onda:30/04/2014
  • Visualizzazioni:

“Quello che so è che riempire i fogli svuota inevitabilmente qualcosa dentro di me e questo mi serve per vivere, per credere, per sperare”. Ventotto anni, napoletano, Antonio Maldestro, scrive, canta e suona le sue canzoni. A marzo uscirà il suo primo lavoro discografico, che conterrà anche il brano Sopra al tetto del Comune, grazie al quale ha vinto, prima, un concorso per talenti emergenti nella sua città e, poi, ha ricevuto due riconoscimenti storici e prestigiosi nazionali: il Premio Ciampi e il Premio De André. Maldestro infrange lo stereotipo del cantante della sua generazione a cui i talent show ci hanno abituato e i versi che scrive, pur sviluppandosi nella forma tipica della ballata, sono una ventata fresca nel panorama della canzone italiana: ci raccontano la rabbia, l'amore, il dolore e la disperata voglia di vivere di un giovane che si trova ad affrontare le difficoltà dei nostri tempi.

[an error occurred while processing this directive]

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

Guarda altri contenuti di:

Commenti

Riduci
Navigazione alternativa dei video correlati